Share il Voto rapido

Poll link

500 px
350 px
250 px
Anteprima

Anteprima del widget:

Larghezza - pixel Peso - pixel

Chiudi l'anteprima
! Stai utilizzando un browser non supportato La versione del tuo browser non è ottimizzata per Toluna, ti raccomandiamo di installare l'ultima versione Aggiornamento
Le nostre Politiche sulla Privacy regolano la tua membership nel nostro Panel di Influencers, le quali possono essere consultate cliccando qui. Il nostro sito internet utilizza cookies. Come nel mondo offline, i cookie rendono tutto migliore! Per conoscere di più riguardo i cookie che utilizziamo, visita le nostre Politiche sui Cookie.

domenicotroia

  1 mese/i fa

vi piace scrivere? cosa poesie, racconti?

laszlo biro nacque il 29 settembre 1899 a budapest, in ungheria, figlio di mozes matyas schweiger e di janka nota ullmann, entrambi di origine ebraica. dope aver intrapreso gli studi medici, il giovane laszlo si interesso' di ipnosi, una tecnica che al tempo godeva di una grandissima popolarita' realizzando ingenti guadagni. biro' abbandono gli studi e si dedico ai lavori piu' disparati: negli anni venti e trenta fu pilota di automobili, doganiere, agente di borsa, pittore di quadri surrealisti, scultore e collaboratore del settimanale avanti. nel tempo libero, invece, biro' si dilettava a progettare e creare congegni insieme al fratello gyorgy, che aveva studiato chimica. dal sodalizio fra i due fratelli nacquero diverse invezioni: ad esempio un vetro resistente ad alte temperature, un prototipo di lavatrice, una serratura anti_scassinamento e un cambio meccanico automatico per auto, quest' ultimo venduto nel 1932 alla general motors. la nascita della penna biro. tra le invenzioni che resero biro' celebre vi fu in particolare la penna a sfera, in alcuni paesi chiamata biro' in suo onore. l' intenza attivita' giornalistica di biro' lo indusse a ricercare uno strumento per scrivere che fosse piu' efficace della penna stilografica. la penna stilografica, pur essendo un tipo di penna molto diffuso all' epoca, presentava diversi inconvenienti: l' inchiostro impiegato macchiava I fogli assai frequentemente, comportava lunghi tempi di asciugatura e andava ricaricata spesso. fu cosi che biro' provo' a sostituire il tipo di inchiostro che si usava per scrivere con quello delle rotative che stampavano i giornali; tuttavia essendo questo molto viscoso rendeva la scrittura difficoltosa e poco fluida. una leggenda narra che l ' idea definitiva gli venne osservando alcuni bambini giocare a biglie per la strada: le biglie, dopo aver attraversato una pozzanghera, lasciavano dietro di loro una riga di fango uniforme. ebbe cosi l' intuizione di creare una penna a sfera, inserendo all' estremita' di una cartuccia d' inchiostro una piccola sfera metallica libera di ruotare, la rotazione prelevava l' inchiostro dalla cartuccia e lo depositava sulla Carta. l'invenzione venne perfezionata insieme al fratello gyorgy, un chimico, il quale sviluppo la formula di un inchiostro a rapida asciugatura e viscosita' adeguata. il15 giugno 1938 I due fratelli crearono un prototipo soddisfacente e lo brevettarono in ungheria e in gran bretagna. in argentina prima di essere commercializzata, la penna biro necessito' di molti perfezionamenti e di ingenti investimenti finanziari. le sperimentazioni di biro', inoltre, vennero interrotte per il precipitare degli eventi storici si avvicinava la seconda guerra mondiale e, assieme alla famiglia di origine ebraica, per evitare persecuzioni, biro' dovette fuggire, prima in spagna e. poi in argentina, dove rimase sino alla morte, ottenendo la cittadinanza. (la guerra blocca il progresso). in argentina inizio' la produzione della sua penna con il contributo di vari esperti, primo fra tutti Juan Jorge meyne, con il quale fondo la societa' ((Biro meyne biro)). nel frattempo, il 10 giugno 1943, venne brevettato un ulteriore prototipo: ad intuire Subito le potenzialita' di questa nuova invenzione vi fu il commerciante inglese henry martin, che prontamente segnalo' l' esistenza delle penne biro al governo del regno unito. venne cosi' siglato un accordo con il ministro della guerra britannico per produrre su licenza penne a sfera: ne furono creati ben trenta mila esemplari, tutti distribuiti ai membri dell' aviazione militare per via del miglior funzionamento della biro risotto alla stilografica ad alte quote. per l'approdo delle penne a sfera sul mercato argentino, invece, bisognera' attendere il 1945, quando biro commercializzo la propria invenzione dapprima con I nomi eterpen e stratopen, e poi con quello definitivo di birome (acronimo di((biro y meyne))). i costi di produzione erano pero piuttosto elevati e la penna a sfera risultava essere un prodotto d'elite. le pioneristiche intuizioni di biro' infatti, non furono affatto seguite da un successo industriale e commerciale; per questo motivo l'inventore ormai disilluso, cedette il brevetto al barone italiano naturalizzato francese, marcel bich. il barone bich intendeva creare uno strumento di scrittura che fosse pratico ed economico, utilizzando materiali meno costosi e facilitando il passaggio dell' inchiostro dal tubo alla sfera, riusci cosi' a produrre una penna abbattendo I costi del 90 per cento(una bic cristal costava cinquanta centesimi di franco) e avviando la sua produzione in serie. a. partire dal dicembre 1950 bich commercializzo' la penna a sfera in tutto il mondo, ottenendo in questo modo uno sfolgorante sucesso. Biro', a causa della sua incapacita' di gestione imprenditoriale, a differenza di bich non si arricchi con I guadagni della sua invezione, e da quel momento in poi condusse una vita modesta. lavoro dapprima per un altra azienda argentina produttrice di penne a sfera, fondata da un vecchio fornitore della((biro y meyne)), e poi al servizio del governo argentino per conto del quale studio' l' uranio arricchito. si spense, infine, a buenos aires il 24 ottobre1985; in argentina si festeggia la((giornata degli inventori)), il 29 settembre, suo giorno genetliaco, e gli e' stato dedicato anche l' asteroide(327512) biro, scoperto nel 2006. (per quanto riguarda me mi piace fare ricerche su argomenti vari e scrivere parte del contenuto).
Rispondi
Commenta

rosabeltempo

  1 mese/i fa
no Rispondi
0 commenti

sissysmart

  1 mese/i fa
Mi piaceva scrivere poesie... ma è da un po’ che sono “bloccata”... complice il fatto che la mia salute si è aggravata ... :( Rispondi
0 commenti

Deboramidolo

  1 mese/i fa
pensieri Rispondi
0 commenti

JonathanGrass

  1 mese/i fa
bravo! interessantissimo! Rispondi
0 commenti

Chiara.75

  1 mese/i fa
non ho fantasia Rispondi
0 commenti

angelaloconsolo

  1 mese/i fa
A me piace scrivere sua poesie che racconti Rispondi
0 commenti

Carmelina74

  1 mese/i fa
Grazie, se veramente bravo e Biro' era geniale Rispondi
0 commenti

AniaBI

  1 mese/i fa
Grazie per rinfrescarmi la memoria. Rispondi
0 commenti

toninepente

  1 mese/i fa
grazie x le info Rispondi
0 commenti

Copiato negli appunti

Alcune cose prima di iniziare

Per creare dei contenuti nella community

Verifica la tua mail/ re-invia
Un'occhiata in giro

OK
Annulla
L'opzione per effettuare il log-in tramite Facebook è stata disabilitata. Chiediamo gentilmente di inserire la propria e-mail con la quale si è registrati su Facebook al fine di ricevere nella casella di posta della suddetta un link per impostare la propria password di Toluna.
Inserisci un/a Email valido/a
Annulla
Attendi un attimo...
Quando carichi una foto, il nostro sito diventa migliore.
Carica