Share Voto rapido

Poll link

500 px
350 px
250 px
Anteprima

Anteprima del widget:

Larghezza - pixel Peso - pixel

Chiudi l'anteprima
! Stai utilizzando un browser non supportato La versione del tuo browser non è ottimizzata per Toluna, ti raccomandiamo di installare l'ultima versione Aggiornamento
Le nostre Politiche sulla Privacy regolano la tua membership nel nostro Panel di Influencers, le quali possono essere consultate cliccando qui. Il nostro sito internet utilizza cookies. Come nel mondo offline, i cookie rendono tutto migliore! Per conoscere di più riguardo i cookie che utilizziamo, visita le nostre Politiche sui Cookie.

Le barriere coralline sono qualcosa che se le vedi una volta, ti cattureranno sicuramente nella loro magia. Ma circa il 40% dei coralli del pianeta è già morto. Ora, uno zoo nei Paesi Bassi sta cercando di preservare il loro splendore colorato per i posteri. Per fare questo, nella piccola città di Arnhem, allo Zoo, è stato creato un enorme acquario. I biologi marini sono entusiasti del progetto, così come i visitatori. Possono anche ricevere la risposta all'imperdibile domanda: cosa sono i coralli: piante o animali?

Come in teatro, molte apparecchiature di illuminazione vengono utilizzate per attirare l'attenzione sui coralli, i veri protagonisti dello spettacolo. Questo progetto di ricerca e una moltitudine di colori rivelano lo sguardo subacqueo. Coralli verde brillante, arancio e giallo crescono qui sulla più grande barriera corallina artificiale d'Europa. Il biologo marino Max Janse e il suo team hanno creato questa cosa straordinaria.

"Facciamo tutto il possibile per costruire coralli. Utilizziamo la tecnologia, la conoscenza e la ricerca scientifica per creare il miglior habitat possibile per i coralli ", afferma il biologo marino Max Janse. Ad esempio, nutrendoli.

Finora, i ricercatori non hanno scoperto nemmeno la metà dei segreti del corallo. E l'ecosistema dello zoo dà agli scienziati la speranza di poter scoprire molto di più.

"Possiamo imparare molto sulle specie testando il DNA, ma non si tratta solo dei coralli stessi. Ci sono molti altri fattori e questo rende tutto estremamente complesso ", afferma Max Janse.

I biologi di Arnhem stanno cercando di capire meglio i coralli. Vogliono sapere come aiutarli a sopravvivere a lungo termine nel loro ambiente naturale.

Cosa ne pensate di questo progetto sui coralli? Avete visto da vicino i coralli?

Fateci sapere nei commenti la vostra opinione!

Influenzate il vostro mondo,

Team Toluna.
Rispondi

markwindsor

  7 mesi fa
b
0 commenti

linaesposito1

  7 mesi fa
Piante
0 commenti

taleesa

  7 mesi fa
piante
0 commenti

A9550966y95

  7 mesi fa
Si, in quanto subacqueo semi-professionista ho avuto modo di vedere ed apprezzare il mondo subacqueo. Offre scenari e visioni che neppure le migliori riprese possono riportare per come realmente sono. Ciò che più dispiace che tanti subacquei 'della domenica' non hanno il minimo rispetto per questo mondo. Dai ramoscelli di corallo strappati, anche se molto piccoli ( in corallo per 'crescere' ci metta molti anni) alle rocce di qualsiasi genere strappate alla pesca frenetica di qualsiasi cosa si muova salvo poi buttarla..... che essere maledettamente stupido è l'uomo nei confronti dell'ambiente in cui vive!!!!! Splendido il progetto così come l'acquario di Genova, almeno chi vuole vederli si reca in questi posti ed avita di produrre altri danni alla'mbiente.
0 commenti

cypekiss

  7 mesi fa
Beautiful
0 commenti

enida_hoxha88

  7 mesi fa
Bellissimo
0 commenti

a4298425j42

  7 mesi fa
salviamo la barriera corallina! I coralli sono esseri viventi!!!!
0 commenti

M1268323a

  7 mesi fa
Che meraviglia!
0 commenti

andrei.daniela1978

  7 mesi fa
Bellissimo
0 commenti

vigen

  7 mesi fa
fantastico è la natura.
0 commenti
Copiato negli appunti

Alcune cose prima di iniziare

Per creare dei contenuti nella community

Verifica la tua mail/ re-invia
Un'occhiata in giro

OK
Annulla
L'opzione per effettuare il log-in tramite Facebook è stata disabilitata. Chiediamo gentilmente di inserire la propria e-mail con la quale si è registrati su Facebook al fine di ricevere nella casella di posta della suddetta un link per impostare la propria password di Toluna.
Inserisci un/a Email valido/a
Annulla
Attendi un attimo...
Quando carichi una foto, il nostro sito diventa migliore.
Carica