Share Voto rapido

Poll link

500 px
350 px
250 px
Anteprima

Anteprima del widget:

Larghezza - pixel Peso - pixel

Chiudi l'anteprima
! Stai utilizzando un browser non supportato La versione del tuo browser non è ottimizzata per Toluna, ti raccomandiamo di installare l'ultima versione Aggiornamento
Le nostre Politiche sulla Privacy regolano la tua membership nel nostro Panel di Influencers, le quali possono essere consultate cliccando qui. Il nostro sito internet utilizza cookies. Come nel mondo offline, i cookie rendono tutto migliore! Per conoscere di più riguardo i cookie che utilizziamo, visita le nostre Politiche sui Cookie.

Cris1414

  3 mesi fa

Quando si oltrepassa il limite
Chiudi

Il giornalismo italiano è da un po' di tempo che raschia il fondo del barile. Cito 2 esempi che ben mostrano quello che intendo:

- ad Euro 2020 il giocatore della nazionale danese Eriksen si è sentito male in campo. Capita la gravità della situazione, hanno prestato subito soccorso. I compagni hanno fatto cerchio x evitare di mostrare la scena alle telecamere e poi, mentre portavano il giocatore in barella fuori dal campo, hanno alzato 2 teli x proteggerlo dalla privacy. Tutto giusto, penso. Il problema è che le telecamere hanno indugiato molto sul viso del giocatore inerme a terra, poi sui siti dei giornali (e sulle prime pagine di alcuni quotidiani sportivi) ecco i video della moglie in lacrime, i momenti in cui cadeva.
Dico io che bisogno c'era di mostrare tutto questo? Se la squadra lo protegge x privacy perché pubblicare il video e le immagini di quei drammatici momenti? Scegliere altre foto e staccare la telecamera su altro era così difficile?

- la tragedia del Mottarone dove hanno perso la vita 14 persone. Oggi al tg3 hanno mostrato ("in esclusiva") il video della funivia. Tengo a sottolineare che non l'ho visto, ma riporto il senso dei commenti indignati su twitter. Se non ho capito male il video mostra la funivia che è quasi arrivata a destinazione, poi improvvisamente torna indietro a velocità fino a sganciarsi e finire al suolo. I volti sono pixelati ma le urla si sentono. Alcuni sostengono sia diritto di cronaca mostrare questo video (come fatto, x esempio, con le immagini dell'11 settembre 2001 o quelle più recenti dei corpi dei bimbi migranti in mare).

Se dovessi dirigere un giornale credo che farei appello al mio senso del dovere e alla sensibilità. Questo voler mostrare a tutti i costi la tragedia non credo aggiunga nulla di utile ai lettori/spettatori. Soprattutto nel caso della tragedia della funivia quelle immagini credo debbano essere custodite solo da coloro che stanno indagando. Mi fa orrore che i parenti delle vittime possano ricordare i loro cari vedendo gli ultimi istanti di vita in modo così crudo.
Esiste un confine della decenza, superarlo in questo modo è veramente deplorevole.
Rispondi

sisì

  3 mesi fa
Ho dimenticato di ricordare che la spettacolarizzazione delle tragedie è sempre esistita, certo erano meno i canali di divulgazione quindi poteva risultare più contenuta rispetto ad oggi che trovi la stessa tragedia ovunque, sta di fatto che quarant'anni fa milioni di persone hanno assistito in diretta per 18 ore consecutive l'agonia di un bambino di sei anni caduto in un pozzo Alfredino che in questi giorni si è ricordato l'anniversario di quella tragedia dove oltre a tutti i tentativi di salvataggio veniva ripresa la mamma che disperata parla col figlio nel tentativo di capire le sue condizioni e così poi con il papà. Le tragedie è giusto comunicarle semmai in seguito fornire aggiornamenti e stop!
3 commenti

sisì

  3 mesi fa
E perchè non parlare dei programmi messi in piedi solo sui fatti di cronaca nera, dove intervistano "testimoni" trovano nuovi indizi e chi più ne ha più ne metta, insomma vere e proprie telenovelas, come se chi di dovere non fosse capace di svolgere il proprio lavoro, io le odio e devo dire che non guardo più niente, la tv da me esiste solo per i film e qualche programma scelto per interesse, le notizie le leggo altrove, bisogna però ammettere che viene servito quello che i commensali vogliono e questo è il risultato. Ciao buona serata:))
1 commenti

Morgan765

  3 mesi fa
Io l'ho visto. "Esclusiva", e già questo me le fa girare come un elicottero, esclusiva di che, si parla di una tragedia, chi siete, ragazzini che fanno a gara a chi ce l'ha più lungo?! Il commentatore non si zittisce nemmeno un secondo, perché mi pare chiaro che un video del genere vada commentato frame per frame, si deve descrivere nella sua interezza perché così la spettacolarizzazione della morte riesce meglio...e poi, già, come si fa a fare a meno di specificare che "in prima fila c'è il piccolo Eitan". E, di grazia, di cosa mai dovremmo essere informati, del fatto che questi poveretti sono morti schiantandosi al suolo mentre stavano in funivia? Lo sapevamo già. Cosa aggiunge, cosa ci dice di nuovo mostrare i loro ultimi istanti? Merde, siete delle miserabili merde, non giornalisti. Ciao Cris ;))
1 commenti

Lucyboccaccio

  3 mesi fa
L'informazione è ormai alla deriva, non esistono più paletti da rispettare hai ragione su tutto cara. Buona serata
1 commenti

nevathrad

  3 mesi fa
Perchè oggi è diventato un gioco al massacro... è come quando c'erano i giochi al Colosseo... le persone vogliono "sangue".
E loro glielo danno. In nome di una concorrenza che è ignobile, se vogliono avere lettori o avere spettatori,
Ricordo qualche tempo fa, servizio su una persona ammazzata, intervista ad un parente in lacrime: "Cosa si sente di dire...?".
Ma te venisse 'na cacarella a fischio (e sono gentile) ,a cosa dovrebbe dirti???
Altro servizio, un morto a pistolettate... il giornalista... "Ecco vedete, qui è caduto X" e ha costretto il cameraman ad inquadrare l'asfalto sporco di sangue. Ormai è così. :-(
4 commenti

boucheron

  3 mesi fa
Ciao Cris sono d'accordo su tutto,da noi ormai parlare di giornalismo,almeno come lo intendo io è un eufemismo.Telegiornali e giornali sono diventati per lo più cronaca nera di pessimo gusto e pensare con tutto quello che succede al mondo, fare qualche approfondimento non sarebbe male e invece no!Solo questi drammi e questa piccola politica che abbiamo nel nostro paese di provinciali purtroppo!!Sempre a guardarci l'ombelico....buon pome
1 commenti

antonia.bruno

  3 mesi fa
Trovo anche io inutili mostrare quelle immagini così morbose
1 commenti

Copiato negli appunti

Alcune cose prima di iniziare

Per creare dei contenuti nella community

Verifica la tua mail/ re-invia
Un'occhiata in giro

OK
Annulla
L'opzione per effettuare il log-in tramite Facebook è stata disabilitata. Chiediamo gentilmente di inserire la propria e-mail con la quale si è registrati su Facebook al fine di ricevere nella casella di posta della suddetta un link per impostare la propria password di Toluna.
Inserisci un/a Email valido/a
Annulla
Attendi un attimo...
Quando carichi una foto, il nostro sito diventa migliore.
Carica